Un particolarissimo augurio

 

Con il Natale alle porte avverto forte nel mio cuore l’esigenza di rivolgere il mio pensiero a tutti quanti, nella speranza che ognuno di noi ritrovi la sua strada verso se stesso e comprenda il senso autentico della propria vita. Auguri a te che soffri, che sei o ti senti solo e che magari fingi di non patire la solitudine; anche a te che nella tua solitudine interiore non hai trovato il conforto della fede e cerchi disperatamente una luce che guidi il tuo percorso. Auguri a te che sei stanco della routine e che senti incombere la crisi sul tuo rapporto di coppia. Auguri anche a te che Leggi tutto >>

23 novembre 2012

 

 

 

 

 

Città Libera rilancia l’intervista speciale ad Isabella Grumo fatta da Domenica Borghese.

LEGGI INTERVISTA

23 novembre 2012

 

Intervista speciale a Isabella Grumo di Domenica Borghese.

Ci sono persone magnifiche che meritano di essere conosciute, e questo è il caso di una cara amica, con cui ho condiviso una discussione seria e profonda e a cui ho chiesto di raccontarsi in questo articolo-intervista per dare testimonianza di quanto sia importante lottare con forza e amore per la vita! Lei è Isabella Grumo, classe 1969, insegnante; vive da sola con la sua gatta e si definisce una persona serena nell’anima…... LEGGI TUTTO

Come soldatini

Nella vita di ogni giorno non facciamo che barcamenarci tra i dettagli insignificanti di una riunione sul lavoro, tra le cose da preparare per i figli, la casa da mandare avanti, tra i bisogni fondamentali dei nostri cari a cui provvedere nella maniera migliore possibile. E noi? E i nostri bisogni? Dove sono finite le nostre necessità? A che posto della nostra scala gerarchica abbiamo messo il piacere emotivo e fisico per noi stessi? A che punto delle nostre priorità c’è la necessità fisiologica dell’aggregazione sociale con altri esseri? Dove abbiamo relegato il piacere fisico e Leggi tutto >>

L’uomo fragile creatore dell’Apocalisse

 

L’uomo, creatura straordinaria e votata naturalmente all’altruismo e alla compassione, ma che oggi più che mai ha nelle proprie mani la possibilità dell’Apocalisse. Un altruismo e una compassione che possono distorcersi e farsi morte. Un potere troppo grande nelle mani di una creatura che, per quanto perfetta, è tanto fragile emotivamente.

Isabella Grumo

Una piccola luce nel buio può fare la differenza

A volte basta una piccola luce nel buio assoluto per rischiarare la notte e trasformare le tenebre in chiarore. Anche le cose più piccole, le azioni apparentemente più scontate ed inutili, le persone più insignificanti, hanno un ruolo fondamentale nella storia della Vita. Nessuno escluso! Non permettiamo a nessuno di distruggere la nostra piccola, flebile ed invisibile opera nel mondo. Perchè se fatta con il cuore, ogni nostra azione non sarà mai una banale goccia nell’oceano dell’indifferenza.

(Isabella Grumo)

Solitudine

 

Non vi è solitudine più grande di chi vive attorniato da persone che hanno sul suo conto una percezione della verità diversa dalla realtà. Non vi è solitudine peggiore del rendersi conto di essere giudicati per qualcosa che non appartiene alla propria vita. Non vi è solitudine più oscura del prendere atto che, per quanto tu possa urlare al mondo la tua verità e i tuoi bisogni…nessuno riesce e riuscirà mai a sentirti. E le ferite più mortali sono quelle sferrate dalle persone che più ami. Ecco, vi ho parlato della mia solitudine…..di quella straziante sensazione che appartiene solo a chi Leggi tutto >>

Comprendere il dolore

Cercare di comprendere il dolore degli altri tentando di immedesimarsi, facendo di tutto per lenirlo, non serve a nulla e spesso diventa fuori luogo…..La maniera migliore per comprendere il dolore e la sofferenza altrui è accostarsene con rispetto, senza troppe parole, a volte anche con un eloquente silenzio, con delicatezza…ma aprendo il cuore all’ascolto e all’accoglienza. Sempre più spesso mi rendo conto che certi dolori sono resi ancora più strazianti dalla solitudine interiore e sociale, dalla mancanza di qualcuno che, anche senza batter ciglia, ascolti le nostre lacrime con le Leggi tutto >>

La relazione medico paziente tra realtà e speranza

“Il significato della stretta relazione interpersonale tra medico e paziente non potrà mai essere troppo enfatizzato, in quanto da questo dipendono un numero infinito di diagnosi e terapie. Una delle qualità essenziali del medico è l’interesse per l’uomo, in quanto il segreto della cura del paziente è : averne cura.” (Dr. Francis Peabody – XIX secolo)

Fino a qualche anno fa, la relazione medico paziente era posta in una sorta di “bolla silenziosa” con la convinzione quasi generale che bisognava diligentemente seguire le indicazioni del medico, senza mai contraddirlo e senza infastidirlo con Leggi tutto >>

Un’anima splendente

Nessuna malattia, nessuna demolizione fisica può annientare una Persona, il suo valore, la sua essenza, la sua sacralità. Nessuna sofferenza o menomazione fisica è capace di rubarci emozioni e sentimenti; piuttosto ci fa comprendere quanto ” l’essere” conti più “dell’ apparire”. E’ veramente incredibile da constatare, ma quanto più un corpo viene mortificato nella sua esteriorità, quanto più è privato della propria vanità, quanto più è spogliato da qualunque guizzo di esuberanza, tanto più è capace di far risplendere meravigliosamente quell’anima fino ad allora intrappolata e prigioniera Leggi tutto >>

Torna all'inizio