Elimina ogni sorta di schiavitù fisica e mentale legata ai numeri.
Non è importante quanti anni hai.
Non è interessante quanto pesi e quanto sei alto.
Non è assolutamente rilevante quanto guadagni.
E se qualcuno ritiene che queste siano cifre importanti e ti discrimina anche per una sola di esse, allontanalo dalla tua vita: non ti merita.

Frequenta soprattutto amicizie positive. Le persone tristi e negative sono fortemente deleterie per il tuo spirito.

Cerca di imparare sempre qualcosa. Ogni circostanza, ogni contesto, ogni esperienza di vita è fonte di arricchimento personale.
Interessati a tutto ciò che può tornarti utile, mantieniti intellettualmente attivo… una mente pigra potrebbe essere terreno fertile per demenza ed Alzheimer.

Impara la difficile arte di apprezzare anche le piccole cose, sforzati di vedere oltre le apparenze, abolisci  la superficialità dal tuo quotidiano; soltanto in questa maniera potrai sperare di riuscire a gioire di tutto ciò che la vita ti riserva.

Ridi, ridi, ridi. dedica molto tempo alla risata come terapia per te stesso e per chi ti sta vicino.
Ridi fino a farti mancare il fiato. Ridi a crepapelle (il riso è contagioso), e se hai un amico che è capace di farti ridere, trascorri molto tempo insieme a lui.

Quando arriva il momento delle lacrime non avere timore a manifestare i tuoi sentimenti e le tue emozioni, non avere paura di esternare il tuo dolore e la tua disperazione.
Il pianto è liberatorio, il pianto è purificatore, è la maniera più naturale e spontanea per riuscire a superare alcuni momenti difficili.

Non rinunciare mai alle cose e alle persone che ami. Vivi intensamente le emozioni che ti regala la famiglia, lasciati tranquillamente coccolare da chi ti vuole bene. Coltiva le tue passioni, dedicati al giardinaggio o qualsiasi altra cosa ti risulti gradevole.
Quando ne senti la necessità rifugiati nelle cose più ridenti e piacevoli che hai a disposizione e goditi la tua condizione con serenità.

Presta molta attenzione alla tua salute, ma non cadere nella trappola dell’ipocondria. Fà di tutto per mantenere uno stato di equilibrio ottimale tra corpo e mente. Chiedi aiuto quando non riesci a farcela da solo senza vergognarti nel riconoscere ed ammettere i tuoi limiti.

Non dedicare troppa attenzione a chi non merita un solo attimo del tuo tempo. Cerca di incentivare in te stesso una certa dose di sano egoismo; non lasciare che le tue paure condizionino la tua vita.

Manifesta apertamente sempre i tuoi sentimenti. Se ami, dichiara il tuo amore, se non ami non fingere di amare, se detesti qualcuno ignoralo, ma non fingere mai sentimenti che non provi.
Non vi è cosa peggiore che la disonestà dei sentimenti.

Ma soprattutto…. anche quando la vita ti delude e ti costringe quasi a ripiegarti su te stesso annegando nelle tue lacrime, cerca di sorridere, ma fallo con il cuore.

Isabella Grumo