Se un giorno tu avessi voglia e bisogno di piangere, non farlo in silenzio e solitudine… Chiamami, telefonami, urla il mio nome, scrivimi, vienimi a cercare…svegliami anche nel cuore della notte.
Io non posso prometterti di farti dimenticare le tue lacrime e il tuo dolore, ma ti assicuro che piangerei accanto a te porgendoti la mia spalla e tenendoti per mano.

Se un giorno tu dovessi decidere di fuggire da qualcosa o qualcuno, ricordati di chiamarmi, io sono li che aspetto soltanto te…
Non ti chiederei mai perché lo fai, non ti farei domande strane o paternali inutili, non cercherei di convincerti che è meglio rimanere, ma potrei stupirti decidendo di fuggire accanto a te.

E se arrivasse un giorno nel quale tu decidessi di non comunicare con nessuno, di chiuderti nel tuo silenzio, ti tagliare il mondo e la gente fuori dalla tua testa… ti prego, prima di farlo, mandami un biglietto bianco, io capirei… e raggiungendoti, mi metterei seduta accanto a te rimanendo in silenzio per tutto il tempo, senza disturbarti e cercando di respirare piano per non infastidirti.

Ma se dovesse capitare che un giorno, chiamandomi, scrivendomi, urlando il mio nome, io non ti rispondessi… ti prego, corri da me, sbrigati a cercarmi, a trovarmi…
Il mio silenzio ti farebbe comprendere che probabilmente in quel momento ho tanto bisogno di Te.

Isabella Grumo